Progetto di creazione Antitesi “Land Circus”

Promuovere e divulgare il patrimonio della cultura della diversità attraverso il circo contemporaneo

Lo spettacolo, nato dal Progetto di creazione Antitesi “Land Circus”, legato al tema della diversità, è ispirato ai Freak Show dei primi del '900; senza retorica, ma in modo divertente e poetico, fa riflettere su temi delicati e ancora molto attuali quali la diversità e la disabilità.

 

“[...]Ricordate ragazzi, può capitare di perdere una gamba, e se ti va male perfino tutte e due, così che non ti potrai più muovere da solo nemmeno per andare ad aprire la porta, ma se dentro di te sai che cosa sono la libertà e la dignità allora non ti serviranno più le gambe perché potrai addirittura volare da una parte all’altra del lago, senza fermarti neanche un momento a riprendere fiato [...]”  Dario Fo

(Dalla prefazione al libro illustrato ‘Storie di Dulcinea’ - Premio Ronzinante, concorso che intende promuovere e divulgare il patrimonio della cultura della diversità attraverso l’illustrazione per l’infanzia, con lo scopo di incoraggiare la sensibilità di artisti e autori al tema della disabilità, con il patrocinio del ‘Nuovo comitato Il nobel per i disabili onlus’).

IL PROGETTO

L’ASSOCIAZIONE ANTITESI opera da più di venti anni nell'ambito artistico e formativo, utilizzando il teatro-circo e la creatività come mezzi di relazione e comunicazione.

L’esperienza di Antitesi nel circo contemporaneo e nelle sue molteplici applicazioni e sfaccettature ha portato a risultati estremamente significativi; le arti circensi, intese come insieme di tecniche, strumenti, culture e tradizioni, si sono rivelate un patrimonio ricchissimo e variegato, utile per liberare le energie creative, come per promuovere la formazione e la crescita civile delle persone, sviluppando l’autostima insieme all’apertura mentale e alla capacità di cooperare e accettare la diversità. Da queste esperienze nasce il Progetto ‘Land Circus’, un circo dei luoghi, che vuole uscire dai classici stereotipi, dal tradizionale tendone, per confrontarsi con nuove sfide, approdando in altri territori: aule scolastiche, teatri, spazi urbani... ma anche un luogo di circo, che possa unire le svariate e peculiari realtà disseminate sul territorio italiano, e che, come dalla più antica tradizione circense, possa essere crocevia di culture e luogo privilegiato di accettazione e valorizzazione delle differenze, in cui tutti coloro che a vario titolo si interessano al circo contemporaneo possono conoscersi e riconoscersi.

Negli ultimi 15 anni c’è stata una grande crescita del circo contemporaneo che ha portato alla nascita di molte scuole e associazioni di piccole e medie dimensioni diffuse nel territorio, e a molte esperienze positive di circo praticato nelle scuole, negli ospedali o in altre strutture. Mancano però, soprattutto nel centro-sud, realtà di più ampio respiro che consentano di sviluppare progetti artistici e culturali più complessi o impegnativi. Per questo motivo esiste una domanda inevasa, nell’ambito delle arti circensi, su più livelli:

- artisti circensi che hanno bisogno di strumenti, luoghi e occasioni per sviluppare la propria professionalità e la propria sensibilità artistica;

- gruppi, associazioni, realtà sociali, enti che sono interessati a progetti culturali o sociali circensi;

- associazioni e organizzazioni nel campo delle arti circensi per le quali mancano occasioni di incontro e scambio con le altre realtà attive nel settore.

Il progetto sarà il luogo in cui questi soggetti potranno dare risposta a tali bisogni. Land Circus infatti è un progetto artistico e culturale basato sulla cooperazione e articolato in tre direttrici fondamentali: a. l’organizzazione di un Percorso di Creazione di uno spettacolo aperto agli artisti delle scuole di circo, b. l’allestimento di Spazi Residenza dove compagnie già formate possano curare gratuitamente la produzione del proprio spettacolo, c. l’organizzazione (in collaborazione tra associazioni e scuole di circo) di Laboratori di arti circensi per scuole, enti, associazioni, soggetti in condizioni di disagio, e Workshop aperti a giovani artisti, compresi i partecipanti al Percorso di Creazione.

Percorso di Creazione: ha lo scopo di rilevare e valorizzare la moltitudine di Scuole di circo educativo e semiprofessionali, disseminate sul territorio italiano, contribuendo, sia alla valorizzazione della creatività dei giovani artisti, sia alla creazione di una rete strutturata tra scuole di circo educativo e semiprofessionali e le Scuole professionali, oltre a creare contatti con Festival, Enti e altre Scuole e opportunità di formazione e/o lavoro legati al settore.

Le associazioni che aderiranno al Progetto e al Percorso di Creazione, potranno scegliere, all’interno della propria Scuola di circo, gli allievi (che abbiano compiuto almeno i 16 anni di età) da proporre per la selezione di accesso alla formazione gratuita, che si concluderà con la creazione di uno spettacolo, che potrà circuitare negli spazi delle Scuole, Teatri, Enti e Festival aderenti al Progetto e non. Questo percorso, che avrà uno sviluppo biennale, verrà realizzato anche in partnership con altri percorsi formativi già attivi sul territorio nazionale, come quello di F.N.A.S. (Federazione Nazionale Arte di Strada), le giornate di Studio ‘Open Circus’ organizzate dall’Ass. Circo e Dintorni, moduli presso Scuole di Circo professionali italiane e straniere, nonché incontri in collaborazione con il Festival Mirabilia/Ass. IdeeAgorà. I giovani artisti partecipanti al Percorso, avranno anche l’opportunità di attingere dalla contaminazione con gli artisti in residenza presso le sedi Antitesi e potranno partecipare ai Workshop periodici, aperti anche ad artisti professionisti, allievi di scuole di circo e a tutti gli interessati.

Lo Spettacolo esito del Percorso di creazione 2017/2018: Il Percorso di Creazione 2017/2018 si è incentrato sul tema della diversità ed è stato declinato toccando anche l'aspetto della disabilità. Lo Spettacolo in creazione, si ispira ai Freak Show dei primi del '900, senza retorica, ma in modo divertente e poetico, farà riflettere su temi delicati e ancora molto attuali quali la diversità e la disabilità. Per il fatto di divulgare il patrimonio della cultura della diversità attraverso il circo contemporaneo, lo Spettacolo ha già ottenuto il patrocinio del ‘Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili Onlus’, Associazione fondata da Dario Fo e Franca Rame e attualmente diretta da Jacopo Fo.

Freak Family Show, vedrà la sua anteprima a maggio 2018, verrà co-prodotto dall’Ass. ‘Sistema 23’/‘Circo El Grito’, Compagnia riconosciuta dal MiBACT dal 2015 e sostenuto dai Festival Cirk Fantastik (FI) e Mirabilia (CN). Lo spettacolo, grazie alle collaborazioni e alle partnership intessute, verrà diffuso a livello nazionale e internazionale.

Laboratori di circo e circo sociale: Gli artisti e lo staff dell’Associazione Antitesi, danno la possibilità non solo di incontrare il pubblico alla conclusione degli interventi di spettacolo, per rispondere alle eventuali domande e per confrontarsi sui temi della diversità e della disabilità, ma si rendono disponibili a proporre laboratori per gruppi di bambini, ragazzi e/o adulti, abili e disabili che avessero la curiosità di avvicinarsi al mondo del circo e a conoscere il nostro metodo educativo che utilizza il teatro-circo e la creatività come mezzi di relazione e comunicazione, nonché per veicolare temi importanti (negli anni, oltre alla diversità, abbiamo affrontato il tema della guerra, dei diritti dei bambini, contro lo sfruttamento del lavoro minorile...), attraverso un lavoro collettivo che fa nascere il rispetto dell’altro, la fiducia nell’altro e l’accettazione delle differenze.

L’Associazione Antitesi fa parte dei network nazionali AltroCirco e Circo Sfera, legati anche all’Associazione Giocolieri & Dintorni, per lo sviluppo e il riconoscimento del Circo Sociale e del Circo educativo in Italia. Questi network riuniscono al loro interno le associazioni e i progetti che si occupano di circo sociale e circo educativo presenti sul territorio nazionale, per scambiarsi pratiche, metodologie e sviluppare la ricerca nel settore, nonché promuovere e valorizzare il circo come strumento di trasformazione sociale.

Spazi Residenza e Workshop: Land Circus creerà le condizioni per dare supporto ai giovani artisti e di conseguenza un importante impulso al ricambio generazionale, una fucina del circo e delle arti, in cui ogni artista può sentirsi accolto, ed eventualmente accompagnato e stimolato nello sviluppo di una propria forma poetica per contribuire in modo incisivo, come portatore di innovazione e cambiamento, sia nell’ambito del circo, sia esso tradizionale o contemporaneo, che per la società nel suo complesso.

Per perseguire l'idea di creare un luogo di scambio di pratiche, tecniche, visioni e poetiche legate al circo contemporaneo ma anche aperto a contaminazioni con tutte le altre forme artistiche, musica, danza, teatro e arti visive, Antitesi apre le sue sedi per residenze artistiche e workshop per artisti nazionali ed internazionali.

Land Circus, è riuscito, già in fase di progettazione, ad avere il sostegno di più di 60 realtà di circo contemporaneo (tra Scuole, Festival, Enti formativi, Enti pubblici, Compagnie, Federazioni, Circhi..) diffuse su 10 regioni italiane (Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Puglia, Sicilia), e in 7 paesi europei (Francia, Spagna, Finlandia, Germania, Regno Unito, Belgio, Paesi Bassi), sono previste altrettante adesioni in fase di realizzazione.

I sostenitori del Progetto Land Circus
Mostra altro

© Copyright 2019 AntitesiTeatroCirco. All rights reserved.