Perché scegliere le Arti Circensi?

Il bimbo impara a camminare eseguendo un difficile e pericoloso gioco acrobatico: la conquista della stazione eretta.

Subito dopo, le famiglie, la Scuola e l’attuale organizzazione sociale, tendono a ridurre l’esperienza e la scoperta di posizioni non comuni. I danni che questa situazione determina sono notevoli:
•    scarsa consapevolezza delle proprie abilità ed impossibilità ad utilizzarle appieno;
•    atteggiamento insicuro in situazione complesse (non solo in quelle acrobatiche ma anche nella vita quotidiana);
•    atteggiamento di poca curiosità verso il nuovo che sempre rappresenta una difficoltà;
•    poco vissuto motorio, indispensabile per cimentarsi in qualsiasi disciplina sportiva .

 

L’educazione ginnico/acrobatica diviene quindi essenziale

per la crescita equilibrata di ogni bambino, sia a livello individuale che sociale.

 

Infine, attraverso l'acrobatica aerea e quindi il principio dell'antigravità, potenziamo in aria i muscoli che circondano la colonna vertebrale per il ripristino dell'equilibrio neuromuscolare.

Una sorta di "fisioterapia ludica" che mira alla prevenzione e alla terapia dei dismorfismi dell'età evolutiva: scoliosi, cifosi, vizi posturali, asimmetrie del bacino"

 

LE ARTI CIRCENSI

Le arti circensi, grazie alle molteplici tecniche che possono offrire, rappresentano un’apertura d’espressioni senza limiti.

Contribuiscono allo sviluppo della personalità e permettono a ciascuno di svilupparsi con il suo ritmo, le sue potenzialità fisiche e creative.
Attraverso numerose esperienze di progetti di circo per ragazzi, che negli ultimi 25 anni si sono sviluppate anche in Europa e pareri di esperti psicologi e sociologi, è stato rilevato l’importante valore pedagogico di queste esperienze, in quanto portano ad un miglioramento oltre che delle capacità creative e di socializzazione, anche di concentrazione e apprendimento:

- Gioco e apprendimento attivo: è ormai dimostrato che il bambino piccolo impara giocando, capacità che conserva anche quando diventa più grande. Il gioco è anche divertimento e di conseguenza i bambini non vivono queste attività come lavoro; inoltre il tema e gli attrezzi riescono a stimolare da subito il loro entusiasmo ed il loro interesse.
- Tolleranza e sensibilità: il teatro/circo ci rende sensibili alle nostre esigenze e a quelle degli altri, è il luogo privilegiato per la promozione della cultura dell’ascolto e dell’accettazione delle differenze, siano esse culturali, di razza o anche fisiche. Questa esperienza fa in modo che tutti vengano accettati e che ciò che viene ritenuto un difetto possa diventare una qualità.
- Applicazione e concentrazione: l’attività circense richiede e favorisce un’applicazione e una concentrazione continua. Così, attraverso le arti circensi i ragazzi imparano ad usare meglio il cervello, ma anche a rilassarsi nei momenti di stress. Gli effetti positivi di tutto questo facilitano anche l’apprendimento di contenuti e tecniche delle materie scolastiche tradizionali.

SCUOLA DI TEATRO-CIRCO

 

FINALITA’
Contribuire allo sviluppo della persona attraverso le arti circensi:
- competenze motorie e psicomotorie (saper-fare pratico)
- capacità relazionali (saper-essere, saper-divenire)

SCELTE PEDAGOGICHE
La scuola di circo propone:
- un insegnamento non competitivo, stimolante e accessibile a tutti,
- un approccio ludico che permette un apprendimento progressivo di differenti tecniche circensi, che sviluppano l’immaginazione e la creatività,
- un lavoro collettivo che fa nascere il rispetto dell’altro e la fiducia nell’altro.

APPROFONDIMENTI

Libri sulle Arti Circensi (from Juggling Magazine)

Physical Literacy (from International Physical Literacy Association)

 

© Copyright 2019 AntitesiTeatroCirco. All rights reserved.